AEC Illuminazione GmbH



 
 

 

Nel 2015 AEC decide di entrare in uno dei mercati più competitivi a livello mondiale e lo fa con la consapevolezza di essere un’azienda internazionale, all’altezza del confronto sia in termini di prodotto che organizzativi. La grande sfida si chiama Germania.
 
L’ingresso nel mercato tedesco è avvenuto a Febbraio con la presentazione ufficiale dello staff responsabile delle vendite e dello sviluppo del brand nel paese.
Una novità importante e una scelta ambiziosa anche nel modo in cui l’azienda ha deciso di presidiare il mercato.
AEC ha infatti aperto una propria filiale in Germania, alle porte di Francoforte - cuore pulsante dell’economia tedesca.

 
Per la prima volta l’azienda decide di non affidarsi a distributori locali ma di controllare direttamente il mercato. L’obiettivo di AEC è quello di portare il valore del made in Italy in una delle nazioni economicamente più sviluppate nel mondo.
La Germania è una realtà solida, ma soprattutto un mercato competente, estremamente selettivo ed esigente in termini di qualità.

 
Per questa ragione il dialogo diretto è sembrato la soluzione più appropriata, con il pieno appoggio e l’entusiasmo dello staff tedesco.
A parlarci di questo progetto è Sven Dressel, General Manager della filiale tedesca.


1. Cosa è che ha portato AEC a creare una filiale in Germania?
 
Conosco AEC da circa un decennio. 10 anni fa abbiamo avuto modo di collaborare insieme e già a quel tempo credevo fermamente nell’alta qualità dei propri prodotti, nella loro perfetta capacità manageriale, nel loro modo di comunicare e persuadere.
Ero stato letteralmente attratto dal supporto professionale del Team. In occasione del Light+Building 2014 ho avuto modo di parlare e confrontarmi con AEC riguardo alla situazione della pubblica illuminazione in Germania e di un possibile e solido posizionamento dell’Azienda nel mercato. Una volta terminata la nostra conversazione eravamo praticamente arrivati alla stessa conclusione. Le nostre idee stavano “percorrendo la stessa strada”.
Grazie alla mia conoscenza ed esperienza nel mondo dell’illuminazione, ero certo di poter aggiungere quel pezzo di puzzle che mancava per entrare con successo in un mercato nuovo: quello tedesco. Posso davvero dirlo: quella chiacchierata fu determinante. Capii fin da subito che la nostra collaborazione sarebbe stata promettente. Poche settimane dopo ho avuto modo di incontrare nuovamente AEC in Italia.
Fu l’incontro decisivo: la sede tedesca di AEC stava ufficialmente prendendo forma.

 
 
2. Con l’apertura di una propria filiale AEC percorre una nuova strada in Germania. Per la prima volta “esce” dai soliti canoni di strategia interna tramite distributori ufficiali.
Quale è la ragione di questa importante svolta?

 
In Europa AEC si avvale della professionalità ed esperienza dei propri official partners.
In Germania il cliente si aspetta di avere un contatto diretto con l’Azienda fornitrice. Anche se si trova in un altro paese, il confronto con l’Headquarters è più che determinante. 
Per questo l’Azienda ha deciso di essere presente al 100%. Inoltre ci sono molte altre Aziende di illuminazione presenti nel mercato e la comunicazione tramite terzi non può essere ottimale. Tutto ciò ci ha spinto ad aprire una sede in Germania.

 
3. Secondo la tua opinione, quanto grande è l’opportunità di AEC di avere successo nel mercato Tedesco?
 
Innanzi tutto un’Azienda deve saper riconoscere la grandezza del mercato e riuscire ad arrivare ai giusti clienti tramite una solida competenza. Grazie al sostanziale cambiamento della tecnologia e alle nuove norme imposte dal mercato Europeo, la mente dei clienti si è aperta a 360° verso nuovi fornitori. 
Un aspetto assolutamente importante sarà quindi proprio quello di mostrare un’efficiente conoscenza tecnologica e un alto grado di innovazione. Questa è sicuramente una grande sfida ma con AEC non ho dubbi. Sono certo che l’Azienda sarà all’altezza della situazione grazie anche allo staff tedesco altamente competente e qualificato di cui l’Azienda si servirà.

 
4. In un contesto altamente competitivo come quello tedesco, a quale segmento di mercato puntate?
 
In Germania in questo momento operano grandi multinazionali ma anche altre aziende che detengono comunque una buona quota di mercato nel settore dell’illuminazione urbana.  
AEC ha tutta l’esperienza, il know-how e i prodotti adatti per intervenire con successo in progetti di efficientamento energetico promossi da municipalità e amministrazioni locali.
Per questa ragione, punteremo molto su ITALO. Questo apparecchio a un anno di distanza dal suo lancio ha già conquistato le più importanti città italiane e nel mondo.
ITALO è oggi riconosciuto come apparecchio leader nel mercato dell’illuminazione pubblica. Questa serie sarà al centro delle nostre attività di marketing già al momento dell’ingresso nel mercato. Il vero vantaggio competitivo di ITALO sta nella sua incredibile versatilità e varietà di applicazione: un prodotto perfetto per le amministrazioni locali.

 
5. L’introduzione della tecnologia a LED ha in qualche modo aiutato le aziende a farsi strada nel mercato tedesco?
 
All’inizio c’è stata una vera e propria invasione di nuove aziende in Germania. Molte di queste erano però considerate “garage companies”, ovvero aziende che fino ad allora si erano occupate di elettronica e che con l’avvento del LED hanno pensato di diventare importanti player anche nel settore dell’illuminazione. Gran parte di queste piccole aziende sono oggi scomparse dal mercato.
Non è facile trovare imprese capaci di competere in un settore altamente tecnico dove meccanica, elettronica, illuminotecnica e naturalmente design giocano tutti un ruolo determinante per il successo di un apparecchio. AEC è nel mondo sinonimo di qualità e sono convinto del suo successo anche qui in Germania.

 


AEC ILLUMINAZIONE GMBH
Robert-Bosch-Straße 1 | 61267 Neu-Anspach
Fon: +49 6081 6881 - 579  | Fax: ++49 6081 6881 - 784
Mobil: +49 173 329 4404
 

Informazioni generali
AEC ILLUMINAZIONE SRL - Via A.Righi, 4 - Z.I Castelnuovo 52010 Subbiano(AR)
Tel 0575041110/Fax 0575420878 - P.IVA: 00343170510
Social