EMC




La conformità degli apparecchi da illuminazione alle direttive europee, obbligatoria per la marcatura CE, richiede oltre alla certificazione relativa ai requisiti di sicurezza elettrica, la verifica di conformità ai requisiti di compatibilità elettromagnetica.

Oggi gli apparecchi da illuminazione, data la varietà di configurazioni richieste dai clienti, necessitano di un continuo e accurato controllo su tutte le loro componentistiche elettroniche, in modo particolare su tutto ciò che è inerente ai disturbi elettromagnetici.
AEC allo scopo di rispondere velocemente a queste richieste, ha installato nel proprio laboratorio AEC LAB, la nuova camera schermata dotata della sofisticata strumentazione per test EMC.

L’obbiettivo è quello di soddisfare al 100% le differenti richieste dei clienti, offrendo un apparecchio correttamente collaudato e certificato.
Un ulteriore passo avanti verso il TOTAL QUALITY SYSTEM



Quali sono le prove?

Analisi delle armoniche e FLICKER:
Strumenti utilizzati: Alimentatore programmabile stabilizzato, analizzatore di rete, wattmetro,flickermetro.
Gli apparecchi di illuminazione devono essere progettati in modo da non introdurre distorsioni in rete e da minimizzare la potenza reattiva dell’impianto. L’utilizzo sempre più frequente di sistemi elettronici di controllo e alimentazione richiede un adeguato controllo dei livelli di armoniche di corrente e di disturbi di flicker prodotti anche a livelli di potenza ridotti.
 
ESD:
Strumenti utilizzati: banco prova ESD e pistola ESD.
Durante l’installazione o il normale funzionamento in campo gli apparecchi di illuminazione possono essere soggetti a scariche elettrostatiche dovute a fenomeni atmosferici e/o umani. La prova ESD ha come scopo l’analisi della resistenza dell’apparecchio a scariche elettrostatiche di varia intensità.
 
SURGE:
Strumenti utilizzati: banco prova SURGE, generatore di sovratensioni, CDN
Fenomeni atmosferici, inserzione di carichi induttivi e disturbi di rete in generale possono provocare delle sovratensioni anche di valore elevato e danneggiare pesantemente un apparecchio di illuminazione, specialmente se a tecnologia LED. Per questo  AEC, all’interno del suo laboratorio prove, ha una stazione di test surge, compliance con la normative europea ed americana, in grado di testare gli apparecchi ed i componenti con impulsi in tensione fino a 15kV ed in corrente fino a 12kA.
Sovratensioni in apparecchi a LED? Clicca qui
 
Transitori veloci / buchi ed interruzioni di tensione:
Strumenti utilizzati: Generatore sovratensioni programmabile, CDN, trasformatore programmabile
Durante il loro normale funzionamento gli apparecchi di illuminazione sono soggetti a tutti quei possibili disturbi dovuti alla rete di alimentazione. Attraverso le prove di transitori veloci, buchi ed interruzioni di tensione siamo in grado di verificare la sensibilità degli apparecchi di illuminazione a tali disturbi, così da accertarci che questi non siano fonte di possibili malfunzionamenti e/o disservizi.
 
Informazioni generali
AEC ILLUMINAZIONE SRL - Via A.Righi, 4 - Z.I Castelnuovo 52010 Subbiano(AR)
Tel 0575041110/Fax 0575420878 - P.IVA: 00343170510
Social